Buona vita ai “Libri tra i Fiori”

Il mio saluto all’inaugurazione della nuova libreria di Rivalta “Libri tra i fiori”

Oggi è una bellissima giornata per Rivalta e per questo dobbiamo ringraziare innanzitutto gli amici del filo d’erba e del gruppo Abele. Grazie Cinzia, Beatrice agli splendidi volontari che ognin giorno fanno vivere questa realtà  e soprattutto grazie a don Luigi, cittadino onorario della nostra Città, che con la sua passione, tenacia e visione sprona tutti i giorni tutti noi e soprattutto i suoi collaboratori, a costruire ponti di cultura, legalità e Rispetto per la natura, per il creato.

Perché è questo che oggi stiamo vivendo qui. Cultura, con i libri, Legalità, con i prodotti di Libera, Rispetto per la natura, con le piante e gli alberi che sempre più devono diventare elemento costitutivo delle nostre Città.

In questi anni abbiamo cercato di creare un terreno fertile proprio perché attività come queste potessero non solo nascere ma crescere e contaminarsi con le proposte del territorio.

Il Castello, il Monastero, l’auditorium, le nostre piazze e da oggi anche questo spazio sono i luoghi della cultura e della socialità dei rivaltesi.

Anche noi, nel nostro piccolo grazie agli assessori Cerrato e Lentini, abbiamo seguito i passi di questa apertura e iniziato splendide collaborazioni

Rivalta ha imparato a conoscere e a coccolare questa bella realtà: il vivaio e la comunità famiglie. Farà altrettanto, né sono certo, con i libri e le iniziative che intorno ad essi gireranno.

Manca qualcuno oggi qui con noi e questo momento sarebbe stato suo. Una delle ultime cose che insieme abbiamo visto erano proprio i progetti di questa meraviglia. Era molto affezionato a questo luogo e a chi questo spazio lo fa vivere ogni giorno.

Oggi anche per lui è una bellissima giornata.

Buona vita ai libri tra i fiori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: